img

Rassegna stampa

lasicDa " La Sicilia"

(27/07/2020)

Vincere non conta, combattere sì: sempre

LaSicilia27-07-2020

lasicDa " La Sicilia"

(16/07/2014)

Noi, le promesse dell'Orange

Coach Lambruschi: «I nostri miniatleti sono arrivati da ogni parte della Penisola»

L'Orange camp nasce quindici anni orsono per iniziativa di Gianni Lambruschi, comasco innamorato della nostra provincia, coach della Virtus dei miracoli in B di eccellenza prima e in A2 dopo, nonchè responsabile, per alcuni anni della Nazionale femminile. Da sempre con Lambruschi collaborano altri due ottimi coach, Riccardo Cantone e Paolo Marletta. L'Orange Camp è partito come iniziativa rivolta ai ragazzini ragusani; via via si è sempre più allargato, tanto da coinvolgere ogni anno tantissimi mini cestisti provenienti da ogni parte d'Italia. Sono presenti, tutti gli anni, degli atleti famosi che svolgono il ruolo di giocatori-dimostratori; quest'anno tale compito è stato egregiamente svolto da due atleti americani, La Shun Mc Daniel e Sean Smith che hanno avuto un approccio meraviglioso con la centuria di giovani allievi.
In questi quindici anni, mano alle cifre, sono stati ben quattromila gli aspiranti cestisti che hanno preso parte alle intense giornate all'Orange camp, sempre nell'accogliente Kastalia.

lasicDa " La Sicilia"

(16/07/2014)

Pallacanestro. Chiuso a Kastalia il tradizionale Camp che ha visto tra gli insegnanti anche Flavio Tranquillo.

E' andata in archivio, in una atmosfera, come al solito, di grande allegria, a Kastalia, la 15esima edizione dell'Orange camp, il festival estivo del basket giovanile, ideato, tre lustri orsono, da Gianni Lambruschi, coach della mitica Virtus dei miracoli (e anche, per alcuni anni, della Nazionale femminile), con la pr! eziosa collaborazione di altri due tecnici molto noti, Riccardo Cantone e Paolo Marletta. Vi hanno dato vita ben 101 mini cestisti e cestiste che hanno seguito minuto dopo minuto i suggerimenti e gli insegnamenti del capo allenatore Flavio Tranquillo (noto commentatore Sky) che si è avvalso, come giocatori dimostratori, di due atleti americani: La Shun Mc Daniel (ex atleta di un certo spessore) e Sean Smith, nell'ultima stagione "stella" in Giappone; entrambi hanno avuto un approccio stupendo con i ragazzi. Le varie partite sono state dirette da giovani arbitri provenienti da tutta la Sicilia che, sotto la guida di Gianni Di Modica, hanno partecipato ad un interessante raduno tecnico-pratico.
Bellissima come sempre la cerimonia di chiusura con la premiazione delle squadre e dei singoli mini atleti. Miglior difensore: Giovanni Tumino, seguito da Biagio Arcarisi e Luca Riferi; miglior rimbalzista: Francesco La Motta, seguito da Bruna Monello e Salvatore Luca; mi! glior passatore: Michele Garofalo, seguito da Gabriele Pernaci! e Simone Amico; miglior giocatore tecnico: Mc Danielquincy, seguito da Alberto Saccone e Giovanni Pagano; migliore ai tiri liberi: Marco Salvato, seguito da Gabriele Caia e Alessio Nugara e Giuseppe Luca Mulè.